Locandina saggezza del pallone 45

Seconda sconfitta consecutiva del Foggia di Boscaglia.

Spread the love

Locandina saggezza del pallone 45

 

Seconda sconfitta consecutiva del Foggia calcio del nuovo corso, una brutta sconfitta maturata contro una squadra senza tante ambizioni di classifica, il Picerno che lotterà per salvarsi, contro una squadra il Foggia con altre ambizioni, quelle di lottare per la promozione. Una squadra lenta impacciata, a tratti anche troppo presuntuosa con giocate inutili e occasioni non sfruttate nei primi venti minuti come era accaduto nella gara di esordio al Pino Zaccheria. Dopo i tre goal incassati in casa, questa sera la squadra del neo allenatore Roberto Boscaglia ne prende altri tre, senza segnare un goal. Una umiliante sconfitta senza appelli o recriminazioni, se no quelle di aver visto una squadra inutile e insignificante che resta in fondo alla classifica a zero punti.

Certo dopo i proclami di questa estate e delle amichevoli terminate a suon di goal, in queste due partite la squadra ha numerose difficoltà a creare gioco e azioni pericolose. Catanzaro, Crotone e Pescara volano e distano già a sei punti di distanza e la prossima sfida di giovedì sera contro la Virtus Francavilla diventa fondamentale per la credibilità di tutto l’ambiente. Una nuova sconfitta, se poi cosi umiliante come queste prime due, metterebbe in imbarazzo la società nei confronti di una piazza con ben altre ambizioni, visto il seguito dei tifosi che hanno seguito la squadra.

Da Roberto Boscaglia ci aspettavamo molto di più visto anche i sacrifici fatti dalla società per allestire una squadra competitiva per lottare alla conquista della promozione. Nella presentazione si è parlato della permanenza dell’allenatore a Foggia dipende dal posto conquistato in classifica, una cosa è certa se queste sono le premesse ho molti dubbi che l’allenatore siciliano, possa mangiare il panettone a Natale.

Oggi il Picerno ha dimostrato determinazione, incisività e umiltà, elementi utili per vincere delle partite importanti come quella di questa sera contro il Foggia. Caratteristiche che questi calciatori che militano nel Foggia non sanno neanche dove abitano. Senza di questi elementi caro mio Boscaglia non si va da nessuna parte. Ora capiamo l’esonero di Palermo, speriamo di non dover assistere ad un altro in capitanata.

Liked it? Take a second to support Salvatore Viscio on Patreon!
become a patron button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.