La Juventus women è fuori dalla Champions League

Spread the love
Locandina saggezza del pallone 73

La Juventus Women malgrado il pareggio contro le campionesse in carica, sono fuori dalla Champions. La Juve ci prova, ma non basta: lo 0-0 a Lione condanna le bianconere a salutare la competizione.

LA PARTITA

La Juve ha bisogno di una vittoria, a tutti i costi, pet continuare il percorso in Champions League, e al Groupama Stadium parte all’attacco. Al minuto 6 è Lenzini che trova un pallone invitante dopo l’anticipo su Girelli e prova a spedirlo a giro in porta, senza inquadrarla. Un minuto dopo il Lione dimostra che non si fa intimorire: Horan non controlla un assist pericoloso di Henry, pericolo scampato, ma l’allarme risuona. Il Lione controlla soprattutto facendo densità a centrocampo, che la Juve cerca di scavalcare trovando linee verticali, oppure strappando, improvvisamente, come fa Grosso dopo il quarto d’ora, anche se il suo assist per Bonansea non porta al gol di Barbara (tiro semplice per il portiere di casa).

Là dietro l’attenzione non deve mancare mai e lo sa bene Rosucci, che al 22′ anticipa in modo decisivo Renard, sventando una possibile minaccia. Minuto dopo minuto, il Lione alza il baricentro: al 26′ ci prova Le Sommer, facile la parata di Peyraud-Magnin.

Non arrivano però grandi pericoli dalle parti dell’estremo bianconero: il match è equilibrato, e con questo equilibrio, confermato dalle reti inviolate, si va al riposo, con la coscienza che serva qualcosa in più alle bianconere per fare l’impresa.

Ripresa che invece vede ripartire a testa bassa le padrone di casa, che in due minuti fanno correre un brivido gelido lungo la schiena delle bianconere: al 54′ Peyraud-Magnin si oppone da campionessa qual è a un colpo di testa pericolosissimo di Le Sommer, e un minuto dopo si ripete sulla conclusione di Cascarino.

Sono di fatto le occasioni più nitide di questa fase del match, improntato ancora a un equilibrio che non si interrompe. La Juve negli ultimi 20 minuti della gara cerca di alzare i giri del motore e conseguentemente della gara, ma il Lione ha il merito non solo di difendersi con ordine, ma di non rinunciare a ripartenze che hanno più che altro l’effetto di non creare troppe illusioni delle bianconere.

Che, comunque, non mollano: all’82’ Girelli cerca di replicare la fantastica giocata di sei giorni fa, inventando una giravolta di tacco, ma senza fortuna, con palla sul fondo.

Ultimi minuti della gara con bianconere a prodursi in un forcing che ottiene però solo l’obiettivo di creare qualche grattacapo alla difesa del Lione e nulla più.

Finisce così: la Juve esce da un girone complicato ed equilibrato, saluta ancora una volta la competizione a Lione, questa volta senza avere mai perso contro le Campionesse d’Europa. Non è poco, in un percorso di crescita che deve necessariamente continuare.

E adesso, testa al campionato nel 2023.

 

/ 5
Grazie per aver votato!
Liked it? Take a second to support Salvatore Viscio on Patreon!
become a patron button
error: Content is protected !!