Il Venezia crolla in casa del Cosenza

Copia di Locandina saggezza del pallone 64

Il Cosenza aveva bisogno di una vittoria importante per allontanarsi dalla classifica pericolosa. Il Venezia al termine di una partita ricca di gol, 4 a 2 per i calabresi. Il primo tempo soprattutto ha divertito il pubblico del “Marulla”. Dopo venti minuti il Cosenza era già sul 3 a 0 grazie alla doppietta di Tutino (10′ e 20′, deviato il tiro del compagno di squadra Zuccon) e al gol di Marras (19′). Per i lagunari provava a riaprire i conti Bisio (24′). Una prima frazione giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, con continui capovolgimenti di fronte. Da una parte i tentativi di uno scatenato Tutino e di Praszelik fermati da un attento Joronen e dall’altra un salvataggio sulla linea di Venturi su tiro di Candela e un colpo di testa fuori di poco di Pohjanpalo. In pieno recupero Tutino e Frabotta sfiorano il poker. Nella ripresa il Venezia pigia sull’acceleratore ma la difesa silana regge bene.
Gli ospiti ci provano al 10′ con il nuovo entrato Gytkjaer che mette fuori di testa. Ma il Cosenza non è da meno e dopo un tentativo a vuoto proprio dell’ex Parma arriva il quarto gol con lo scatenato Tutino che poco prima era stato ammonito motivo per cui salterà la gara con il Sudtirol. A tre minuti dalla fine il Venezia fa centro con Gytkjaer. Poi non accade altro. Tre punti di platino per i rossoblù (+3 sui playout) mentre il Venezia scivola al terzo posto insieme alla Cremonese.

70402a2aa3d1f5610f1bfebee0b61cc2

/ 5
Grazie per aver votato!

error: Content is protected !!