Coppa Italia. La Fiorentina di rigore supera il Bologna e accede in semifinale

Copia di Locandina saggezza del pallone 41

La Fiorentina supera il Bologna ai calci di rigore e raggiunge la semifinale. Una gara a ritmi alti, con pressing in ogni zona del campo come le due formazioni speculative. Sono poche le occasioni da gol e parecchi duelli a centrocampo. La prima occasione capita a Kayode, sul quale è bravo Skorupski. Dall`altra parte Zirkzee viene servito a centro area due volte: nella prima, libero sul dischetto del rigore, manca clamorosamente lo stop facendo sfilare la palla sotto al piede, nella seconda controlla il pallone, elude la marcatura di Milenkovic e di sinistro scheggia la traversa.

Il secondo tempo si apre con un altro legno per gli ospiti, il palo colpito con un sinistro dal limite di Orsolini. Allo scoccare dell`ora di gioco Italiano inserisce forze fresche, ricorrendo a Bonaventura e Nzola per dare maggior peso al suo attacco, ma è ancora il Bologna a rendersi pericoloso, quando Ferguson arriva a tu per tu con Christensen, bravo a murarlo. All`ultimo secondo di gioco la miglior palla gol per i viola, con un colpo di testa a pochi metri dalla porta di Martinez Quarta, sul quale si supera l`estremo di Motta, portando le formazioni ai supplementari. 

All`extra time ci prova il solito Zirkzee con un tiro che Christensen, aiutato dal palo, devia in angolo, ma ci vogliono i rigori per spezzare l`equilibrio tra i ventidue in campo. Alla lotteria dal dischetto segnano i primi 8 tiratori, poi l`errore di Posch e la successiva realizzazione di Maxime Lopez mandano i viola in Semifinale per il terzo anno consecutivo.

/ 5
Grazie per aver votato!

error: Content is protected !!