VALERI E IL VAR REGALANO TRE PUNTI ALL’INTER. L’OMERTA’ DEI GIORNALI

Spread the love

Locandina saggezza del pallone 48

 

Fiorentina Inter purtroppo non sarà ricordata per i goal realizzati dagli attaccanti e dei rispettivi errori delle difese. Verrà ricordata, ancora una volta per gli errori commessi da Paolo Valeri, non nuovo a questi episodi, e da chi siede nella sala Var di Lissone. Solo la location della sede del Var induce dubbio sulla regolarità di questo torneo. Errori commessi in un tempo in cui la tecnologia dovrebbe azzerare e invece prosegue nella sua perseveranza nel mietere vittime e trasportare questo sport, il calcio, nel ciclone delle polemiche. I dubbi sulla laicità di questo torneo, con il passare del tempo, allontaneranno sempre di più tifosi e appassionati di calcio, lontano dagli stadi e diminuiranno sempre di più i vari abbonamenti verso emittenti televisive che trasmettono le partite. Di conseguenza quei pochi investitori che rimarranno, rinunceranno a investire risorse nel pianeta calcio.

Con l’errore commesso nella sfida tra Juventus e Salernitana, sembrava potesse impegnare di più l’Aia a non commettere errori cosi grossolani e migliorare la qualità delle partite con scelte giuste e oculate e invece no. Purtroppo anche ieri in una sfida importante, i protagonisti non sono stati i calciatori ma arbitro e Var, naturalmente in versione negativa.

La cosa che mi ha colpito molto è l’omertà delle testate giornalistiche, silenziose a non sottolineare l’errore commesso da Paolo Valeri in questa partita. Specie da quelle testate giornalistiche che in passato erano sempre pronte a puntare il dito, vestendo la toga e sentenziando i malcapitati arbitri e l’Aia di essere in malafede e truffaldini per aver avvantaggiato determinate squadre. Oggi invece silenziose e pronte a nascondere il fatto con uscite disgustose e di dubbia verità. Altra cosa e aver nascosto negli highilits la parte in cui Dzeko commette il fallo su Milenkovic sul goal del 4 a 3 per l’Inter. Non nuovo, visto che lo scorso anno nella sfida interna contro il Venezia in casa alla ventitreesima giornata, nel goal del pareggio di Barella, Dzeko commette un fallo che ne vizia l’azione, anche questa non fatta vedere negli highlights. Questo per indurre il pubblico che non ha visto la partita ad avere un’idea distolta della sfida.

Purtroppo la lotta per avere la moviola in campo ha portato ad utilizzare questo mezzo per scopi non del tutto di trasparenza, anzi è servito ad alimentare dubbi e malafede nella gestione delle partite e dell’intero campionato. Cosi non si aiutano le società a venire fuori dai problemi, anzi servono ad alimentare dubbi e lasciare spazio a commenti non utili a venirne fuori.

Dire ora basta sarebbe superfluo ma sono certo che non servirà a nulla, anzi conoscendo i personaggi ne vedremo ancora delle belle, specie in un sistema calcio in cui la prima a tutelare le squadre amiche in difficoltà è la Uefa. Questi sono i paladini del calcio per tutti. Immaginiamo se erano favorevoli al calcio per pochi.

/ 5
Grazie per aver votato!

Liked it? Take a second to support Salvatore Viscio on Patreon!
become a patron button
error: Content is protected !!