Serie A Brescia-Genoa 2-2. I rossoblu salvati da due rigori inesistenti

Spread the love

Il Brescia di Donnarumma e Torregrossa è un’altra squadra, diversa da quella imbarazzante vista giocare con Balotelli in campo. Il Brescia ha giocato una buona partita e poteva portare a casa una vittoria preziosa per le speranze di salvezza. Quando sembrava aver in mano la gara e il Genoa alle corde, è salito in cattedra l’arbitro e tutta la quaterna, compreso il Var. Il primo rigore assegnato al Genoa è completamente inesistente. Un normale contrasto di gioco, avvenuto in area di rigore, due teste che si toccano per cercare di impattare il pallone, il giocatore cade a terra per l’impatto delle due teste, l’arbitro assegna il rigore. Il Var silenzio assenso. nel secondo tempo un fallo di mano durante un contrasto di gioco assegnano un secondo rigore al Genoa, che gli permette di pareggiare la partita e con quel punto oggi ancora una volta se il campionato terminava in questa stagione, sarebbe ancora una volta salvo. Hai danni del Lecce, del Brescia e della Spal.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.