Locandina saggezza del pallone 27

La Juventus è il Var regalano il pareggio alla Salernitana

Spread the love

Locandina saggezza del pallone 27

 

Il Var annulla un goal regolare alla Juventus alla fine di una partita dove la squadra di Massimiliano Allegri e lo stesso allenatore con le sue scelte, regalano un tempo alla squadra di Davide Nicola. Purtroppo ancora una volta in una partita cosi tirata e agonistica dove il secondo tempo la Juventus riesce a recuperare e ribaltare il risultato, interviene il Var e decide in modo inspiegabile un goal regolare, ma ricorso dove si trova la sala Var. La sala Var si trova a Lissone in provincia di Milano. Dopo aver annullato lo scorso anno il goal regolare a Ronaldo a Udine, goal del tre a due, linee aggiustate in sala Var, al goal annullato del tre a due di questa sera, dove il Var da un fuorigioco influente, con fallo su Bonucci in fuorigioco attivo da parte dell’arbitro al Var e confermato dall’arbitro pivellino in campo. Ancora una volta il Var crea un danno alla squadra bianconera. Credo che la società deve svegliarsi e cominciare a far sentire la sua voce nelle stanze che contano, quelle stanze influenzate da Ceferin e dalla Uefa, sulla questione Superlega.

Dopo aver consolidato con la posizione di Candreva che tiene tutti in gioco e il Var volutamente non vede, oltre al fatto del fuorigioco passivo, non possiamo esimere Massimiliano Allegri e i suoi calciatori dalle responsabilità di regolare un tempo ad un ottima Salernitana. Alla luce dei risultati e della possibilità di mettersi a due punti dalla vetta della classifica, motivo chiaro perchè il Var annullato il goal a Milik, la partita andava affrontata in modo diverso specie nel primo tempo. Ancora una volta inutilmente è stato presentato uno schieramento che finora non ha dato i giusti risultati e non capisco come mai venga continuamente riproposto inutilmente. Questa somma di componenti non fanno altro che regalare fiducia agli avversari, e comportano numerosi problemi alla squadra e difficoltà nell’avere equilibrio e gioco.

Non riesco a capire la riluttanza da parte di Massimiliano Allegri di costruire una squadra sul 3-5-2, quello vero e no quello inventato dai giornalisti di Mediaset a Parigi contro il PSG. Modulo che poi alla fine risulta quello che da molto più equilibrio alla squadra con la possibilità di schierare due punte davanti che sicuramente danno più profondità al gioco della Juventus. 

Pe chiudere posso dire questo la Salernitana giustamente ha giocato la partita della vita, come quella giocata dalla Fiorentina domenica scorsa. Mi auguro per la squadra di Nicola di avere lo stesso atteggiamento con tutte le squadre che andrà ad affrontare in futuro e in certe sfide eviti di scansarsi. Ultima cosa, siamo sicuri che finchè ci saranno questi vertici in federazione e all’Aia, l’arbitro Matteo Marcenaro, dopo questa sera farà una grande carriera.

Liked it? Take a second to support Salvatore Viscio on Patreon!
become a patron button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.