Skip to content

La Cremonese con un poker arriva in finale

Copia di Locandina saggezza del pallone 15

La Cremonese schianta il Catanzaro per 4-1 e vola in finale playoff. Giovedì allo Zini ospiterà il Venezia per la gara di andata e poi domenica sarà impegnata al Penzo. La squadra di Stroppa gioca una gara ai limiti della perfezione, vincendo il confronto da ogni punto di vista. Già al 2′ Fulignati compie un grande intervento: su punizione di Castagnetti tocca la palla e la manda sul palo evitando il gol. La Cremonese in sette minuti segna però due gol.
Sblocca il risultato al 12′ grazie a Coda che parte da metà campo, si accentra e serve Vazquez bravo a prendere la mira e fulminare Fulignati sotto l’incrocio dei pali. Al 19′ lancio millimetrico di Castagnetti sul filo del fuorigioco per Buonaiuto che in girata inventa una palombella morbida che supera Fulignati. Al 30′ il Catanzaro confeziona un’azione al limite con tiro di Vandeputte deviato che spiove sulla traversa e finisce in corner. Prima dell’intervallo la Cremonese cala anche il tris con una grande azione di pressing: Antov sulla trequarti ruba palla a Oliveri e serve Vazquez, l’argentino in area la restituisce al difensore che poi serve Coda davanti alla porta sguarnita. Per l’attaccante è uno scherzo segnare. Nella ripresa Vivarini prova a cambiare qualcosa con le sostituzioni ma proprio il neo entrato Brignola per proteste viene espulso e lascia la squadra in dieci al 18′. Al 22′ punizione di Falletti alzata in angolo dalla barriera. Il Catanzaro è a terra e incassa il quarto gol al 25′. Collocolo con un’azione personale va sul fondo e mette in mezzo per Sernicola che segna in diagonale. Al 35′ il Catanzaro accorcia le distanze con Antonini che recupera una palla persa dalla difesa grigiorossa in uscita e trafigge Saro sotto la traversa. Al 39′ va in gol Donnarumma ma l’azione è viziata da fuorigioco. Mariani non assegna nemmeno il recupero e al 90′ decreta la fine del match che manda la Cremonese a giocarsi la promozione in serie A contro il Venezia di Vanoli, presente allo Zini per seguire la gara.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!