Spread the love

Caro Maestro Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, capisco che la matematica non condanna la squadra bianconera e finché questa non ci sarà, si può pensare di ritornare a lottare per lo scudetto, visto anche il recupero contro il Napoli, é fissato al 17 marzo, Asl permettendo. La gara si deve giocare e si potrebbe anche vincere e ridurre il gap su Inter e Milan, come anche perdere.
La logica però ti condanna, e ti farebbe capire, visto i 10 punti attuali, a quattordici giornate dalla fine del campionato, che solo l’Inter di Antonio Conte, potrebbe perdere lo scudetto.
Ti condannano i numeri, visto i strimizziti punti raccolti finora, i goal presi e per le numerose volte che squadre molto inferiori, hanno raggiunto il pareggio, vedi l’ultima contro il Verona, con il rischio di perdere.

Ti condanna il fatto di non aver creato una squadra quadrata in campo, vive grazie alla forza di un fuoriclasse come Ronaldo, non hai creato un gioco, una solidità di squadra. Le assenze non sono una giustificazione, perché il gioco e la compattezza, vanno al di là di chi gioca o meno. Hai cambiato tante volte modulo e uomini, senza mai arrivare all’equilibrio giusto tra fase di possesso e non possesso.
Ti condanna la tua inesperienza, altro fattore importante e molto di più la tua supponenza, sei un raccomandato e fortunato. Dicono che hai idee, ma sinceramente finora non le abbiamo viste e questo certamente dispiace. Sai e spero che hai capito che essere allenatore della Juventus ma di qualsiasi squadra, non è semplice, non basta avere idee, queste poi vanno messe in pratica e trasmesse ai giocatori per avere un gioco di squadra. Non si può avere il massimo dai propri giocatori, facendo l’amico, il compagno di squadra, tu sei l’allenatore e devi fare delle scelte che servono per il bene della squadra. Nella partita contro il Verona alcuni tuoi giocatori, giocano più per dispetto e no per il bene della squadra.
Hai detto che Chiesa non gioca in attacco, Fagioli ha una gastroenterite, insisti su una strada che finora non ti ha portato a nulla. Come dissi al tuo predecessore, se non crei idee e soluzioni in attacco e non fai goal, con una difesa ballerina, difficilmente farai tanta strada. Ieri e oggi, i fatti mi hanno dato ragione.
Il mio suggerimento è quello di iniziare a lavorare per il futuro evitando contro lo Spezia di fare l’ennesima figuraccia, per te non cambierebbe nulla per chi tifa e sostiene la Juventus, cambia, differenza vostra, i tifosi tengono al bene della squadra. Se dipendesse da loro, non saresti mai diventato l’allenatore della squadra più amata e odiata d’Italia.
L’illusione di vincere lo scudetto tienila per te, e per chi ti ha messo ad allenare la prima squadra, evitando di prendere per i fondelli chi sostiene sempre questa maglia.

 

Comments are closed

La Tattica Live Podcast
Chicaloca Abbigliamento
Stay Star Music Blog and More
Privacy Policy